Zanussi Fioravante - Vetture da corsa -auto epoca

La vettura

targa
Zanussi BMW 2000 sport
(La macchina da corsa Zanussi)

Zanussi BMW 2000 sport (Macchina da corsa Zanussi)

Zanussi BMW 2000 sport: nei disegni lasciati da Fioravante è indicata come "La macchina da Corsa Zanussi" . Forse la prima e sicuramente guidata solo da lui - Una vettura tipo "siluro" a ruote scoperte, Progettata e realizzata con il famoso motore derivato dalla 'Alfa 6C, inizialmente preparato per questa macchina e poi sostituito con un BMW elaborato fu utilizzata in corsa dallo stesso Zanussi in alcune gare in salita. Progettata e realizzata con il famoso motore derivato dalla 'Alfa 6C, inizialmente preparato per questa macchina e poi sostituito con un BMW elaborato fu utilizzata in corsa dallo stesso Zanussi in alcune gare in salita. Pagina Pilota

il progetto del motore ALFA ROMEO

Per ottenere prestazioni superiori a quelle dei motori acquistabili, ha incentrato il suo progetto sulla creazione di un motore nuovo.

Zanussi non ha mai fatto mistero della sua predilezione per vetture e in particolare per i motori ALFA ROMEO: fin dal principio aveva avuto una grande ammirazione .
Partì quindi da un motore esistente Alfa Romeo e precisamente da un motore Alfa Romeo 1750 C , a 6 cilindri di, appunto, 1750 cc di cilindrata con compressore.

Ora, per far capire a chi se ne intende di motori, veramente, in quale avventura si fosse imbarcato il nostro Zanussi, descriviamo la procedura eseguita:

Per prima cosa, tolse il compressore; quindi, tagliando completamente, dalla testata in giù, gli ultimi due cilindri, il 5° e il 6°, e con essi, naturalmente, tutta la parte posteriore del motore, di uno a 6 cilindri, fece un motore a 4 cilindri. Quindi, “richiuse” la parte posteriore dopo averne ricostruito tutti i particolari, secondo le nuove esigenze. Ma come e cosa fece, non si sa, poiché non abbiamo nulla a disposizione, se non i vaghi ricordi del figlio minore, allora troppo giovane e non ancora sufficientemente preparato nella materia per poter ricordare nei dettagli tutta l’operazione. Dobbiamo, però, ammettere che sarebbe stata pressoché impossibile creare una adeguata documentazione, poiché un lavoro del genere non era frutto di un progetto chiaro e ben definito, e debitamente documentato, ma bensì di una grande e geniale capacità, d’improvvise intuizioni in particolari esigenze non previste e, certe volte, grazie anche a qualche lampo inventivo. Si deve, quindi, convenire che, di questa operazione, l’unico documento esistente era il motore stesso, qualche fotografia e che, all’inizio, l’alimentazione era fornita da 4 carburatori Dellorto di tipo motociclistico: per tutti gli altri particolari bisogna ricorrere all’immaginazione o alla . . . . fantasia !

Quindi Zanussi ebbe, così, la soddisfazione di poter disporre di un “suo“ motore bialbero di circa 1100 cc di cilindrata ... perfettamente funzionante!

Non c’è motivo o difficoltà alcuna ad ammettere che il motore sia derivato da un motore ALFA ROMEO, ma è anche opportuno prendere atto, senza rubar nulla a nessuno o peccare di presunzione, che su di esso Zanussi ha lasciato la sua bella impronta ! Ed inoltre, non siamo a conoscenza che una “trasformazione”, passateci il termine, del genere sia già stata eseguita da altri e su di un motore con raffreddamento ad acqua, come nel caso specifico.
In caso affermativo saremmo molto grati a chi ci potesse fornire notizie in merito.

Comunque, a parer nostro, è sufficiente il giudizio espresso da un tecnico di levatura più che rispettabile, attualmente impegnato nel campo automobilistico e, nella fattispecie, nel restauro di vetture sportive d’epoca, il quale ha affermato che, a quei tempi, con i mezzi a disposizione di un semplice artigiano, compiere una tale operazione, non bastava avere capacità, esperienza e competenza non comuni, ma, soprattutto, anche tanto “ coraggio “ !
E, sempre per dovere di cronaca, vogliamo anche rammentare che circa 8 anni più tardi, comparve sul mercato una vettura Alfa Romeo dotata di un motore di cilindrata pressoché uguale a quella del motore “ridotto“ di Zanussi.

Ne risultò alla fine, una vettura con carrozzeria in alluminio dello stile detto “siluro“ o a “ruote libere“ dalla linea semplice e pulita, naturalmente opera dei F.lli Vendrame di Mareno di Piave.

il telaio

Portato a termine il motore, fu, quindi, il turno del telaio su cui collocarlo.
La sua parte centrale, un occhio ben allenato l’avrebbe attribuita ad un telaio FIAT 500, mentre tutti gli altri particolari, tranne il cambio (FIAT), le ruote a raggi (RUDGE) e le coperture (MICHELIN), alcuni erano stati talmente modificati da renderne irriconoscibile la loro provenienza, altri, invece, erano stati costruiti “ex novo”.
Le sospensioni erano a ruote indipendenti con molle e ammortizzatori oleodinamici incorporati; il ponte posteriore del tipo DE DION, freni anteriori e posteriori a tamburo.
A titolo informativo, questo telaio è l’unica realizzazione di Zanussi Fioravante di cui esistono alcuni disegni , ma solo e soltanto del telaio nudo su ruote, e nient’altro.

Le foto in bianco e nero non possono rendere l'aspetto che deve aver avuto la vettura nel suo colore rigorosamente Rosso Alfa Romeo

Nuovo Motore

Successivamente Il motore Alfa elaborato, è stato tolto da questa vettura e montato su una nuova vettura in costruzione (la Zanussi 1100 Sport) Zanussi 1100 Sport
Quindi rimase senza gruppo propulsore.
Il problema fu rapidamente risolto dal nostro Zanussi, scovando e applicando, fatte le opportune modifiche al telaio e alla carrozzeria, un altro motore, e precisamente un BMW R75 a 6 cilindri e 2000 cc di cilindrata ed è con questa vettura che partecipò a di diverse corse in salita, anzi alle sue ultime competizioni nella categoria Sport. La presenza di questo motore è evidenziata dalla presenza nella carrozzeria di un cupolino accessorio non previsto nella vettura originale.

Le Gare

1951 corsa in salita sulle TORRICELLE

data : 29.6.1951

Gara : corsa in salita sulle TORRICELLE

Luogo : Cortina- Dolomiti

Vettura: Zanussi BMW Sport

numero : 146

risultato : ND

pilota : Fioravante Zanussi (Italy)

Informazioni Gara

1951 Bolzano - Mendola

data : 8.7.1951

Gara : Bolzano -Mendola

Luogo : Bolzano

Vettura: Zanussi BMW Sport

numero : 142

risultato : ND

pilota : Fioravante Zanussi (Italy)

Informazioni Gara

1951 corsa in salita Vittorio Veneto-Cansiglio

data : 2.9.1951

Gara : corsa in salita Vittorio Veneto-Cansiglio

Luogo : Vittorio Veneto

Vettura: Zanussi BMW Sport

numero : 123

risultato : ND

pilota : Fioravante Zanussi (Italy)

Informazioni Gara

© 2018
A cura degli eredi Zanussi
Il figlio Ezio Zanussi
Treviso (IT)


Contatti Contattaci

Se siete a conoscenza di persone o fatti che riguardano l'attività di Fioravante Zanussi vi invitiamo a comunicarcelo. Ogni informazione , integrazione, segnalazione utile ad migliorare il contenuto del sito è ben accettata.